pa Giornata Mondiale del Sole 2020: difendersi dall'osteoporosi con la Vitamina D

Giornata Mondiale del Sole: la Vitamina D che aiuta le ossa!

Giornata Mondiale del Sole: la Vitamina D che aiuta le ossa!

Giornata Mondiale del Sole 2020

Il 3 Maggio celebreremo la Giornata Mondiale del Sole 2020. Il sole è la fonte primaria di Vitamina D, quel micronutriente che apporta benefici al nostro organismo, soprattutto alle nostre ossa. Queste, infatti, a causa della carenza di calcio e di Vitamina D potrebbero essere colpite dall’osteoporosi. Se non conosci questa malattia, ti spieghiamo in questo articolo perché è così importante l’azione benefica del sole sulle ossa.

Osteoporosi, la malattia delle ossa fragili

L’osteoporosi è una malattia caratterizzata da una bassa densità minerale ossea. Le ossa diventano più fragili e sono, quindi, esposte ad un maggior rischio di frattura, anche per traumi di lieve entità.

Si stima che in Italia l’osteoporosi colpisca circa 5 milioni di persone, soprattutto donne in post menopausa (circa l’80%). L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha richiamato più volte l’attenzione sulla necessità di promuovere politiche di prevenzione presso la popolazione più rischio. Salvaguardare la salute delle ossa e prevenire l’osteoporosi è, infatti, possibile.

Le abitudini sane per combattere l’osteoporosi

Calcio e Vitamina D sono i micronutrienti più importanti per combattere e prevenire questa malattia. La prevenzione si snoda, dunque, su tre fronti.

In primis quello alimentare: bisogna adottare abitudini alimentari corrette. Sì, quindi, ad un dieta variegata che comprenda il consumo di latte, pesce, verdure verdi e legumi.

In secondo luogo: l’esposizione al sole, che il 3 Maggio celebreremo durante la Giornata Mondiale del Sole 2020. La Vitamina D che il sole ci regala, infatti, permette al calcio di fissarsi nelle ossa. Per soddisfare il nostro bisogno di Vitamina D è fondamentale l’esposizione alla luce solare, in quanto siamo capaci di sintetizzarla a livello della pelle grazie ai raggi ultravioletti (UVB). Stare all’aperto un’ora al giorno, con mani, viso o braccia scoperti, è sufficiente per una normale produzione di Vitamina D.

Infine, praticare una regolare attività fisica. L’attività motoria, infatti, è fondamentale per un buon mantenimento della funzione e della struttura ossea a tutte le età. Nell’infanzia e nell’adolescenza, aiuta a raggiungere una maggiore densità dell’osso rispetto a chi rimane inattivo; nelle persone anziane un po’ di movimento tiene in allenamento la forza muscolare, diminuendo i rischi di cadute e fratture.

Questo articolo ti è piaciuto? Faccelo sapere con un like sui nostri canali Instagram e Facebook!


Richiedi Informazioni

Inserisci nel campo "Messaggio" il nome del pacchetto che desideri per prenotarlo o ricevere info.



Voglio ricevere offerte e informazioni commerciali

Informativa sui Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.