pa Senologia - Autopalpazione: come si esegue? – Centro Medico Tiziano

Senologia – Autopalpazione: come si esegue?

Senologia – Autopalpazione: come si esegue?

autopa roma centro medico tiziano

Ottobre rosa, ottobre della prevenzione. Anche quest’anno, infatti, il mese autunnale per antonomasia vede come protagonista della ricerca medica e scientifica la lotta al tumore al seno, che colpisce almeno 1 donna su 9 nell’arco della vita. La speranza di vita a 5 anni dalla diagnosi, comunque, è in continuo aumento: negli ultimi 20 anni dall’81% è passata all’87%.
La ricerca, le innovazioni e soprattutto la prevenzione hanno portato a questi meravigliosi risultati e oggi, noi del Centro Medico Tiziano, vogliamo condividere con voi una pillola utilissima: come effettuare correttamente l’autopalpazione al seno.
Questo passaggio, infatti, costituisce il primo step nella lotta al cancro al seno.

Eppure la maggior parte delle donne non la fa. Perché?

Probabilmente il timore di non eseguirla correttamente o teme quello che potrebbe sentire o scovare. Ma è solo conoscendo il proprio corpo, mese dopo mese, che è possibile accorgersi di cambiamenti sospetti. Sfatiamo anche il mito che solo da una certa soglia di età in poi ci si debba preoccupare di fare prevenzione: noi consigliamo alle ragazze già dal ventesimo anno di età di effettuare l’autopalpazione.
Bastano un paio di minuti e i gesti da compiere sono molto semplici e naturali.

Pronte? Vediamo come si fa!

L’autopalpazione si esegue in due fasi e il momento migliore per eseguirla è alla fine del ciclo mestruale, perché la mammella è meno tesa e questo potrebbe procurarci meno fastidio nel farla.

La prima fase è quella dell’osservazione e va fatta di fronte ad uno specchio. Le posizioni da assumere sono due, una frontale e una di profilo. Cosa andremo ad osservare? La simmetria, cioè se le due mammelle sono uguali (tenendo conto anche che piccole differenze sono fisiologiche) e le alterazioni cutanee come ad esempio pelle arrossata, rientranze, tumefazioni. Andremo ad osservare in maniera più dettagliata, poi, la zona del complesso areola-capezzolo stando attente che non ci siano, soprattutto, avvallamenti.

La seconda fase è quella della palpazione vera e propria, che può essere eseguita in piedi o in posizione supina. A seconda della mammella da palpare, porteremo la mano del lato opposto e cominceremo a palpare dall’esterno verso l’ascella, con piccoli movimenti circolari ed effettuando una leggera pressione, procedendo poi verso la parte interna. Una volta completati i movimenti circolari possiamo anche effettuare dei movimenti lineari spostando la mano dall’esterno verso l’interno della mammella, effettuando sempre una leggera pressione.

Ricorda: la prevenzione può salvare la vita!

Noi del Centro Medico Tiziano saremmo felici di incontrarti durante il mese dell’ottobre rosa richiedendo presso il Centro Medico Tiziano, un check-up senologico a Roma Montesacro-Talenti.


Richiedi Informazioni

Inserisci nel campo "Messaggio" il nome del pacchetto che desideri per prenotarlo o ricevere info.



Voglio ricevere offerte e informazioni commerciali

Informativa sui Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.